dd

stampa nostro  bilgietto da visita rossipuntosat

email scrivici

Dal 1996 progettiamo su richiesta, varie tipologie di dispositivi elettronici, anche su specifica del cliente. Abbiamo a catalogo un vasto assortimento di dispositivi per la proattivitą video, come i kit per la video sorveglianza professionale, che oltre alla qualitą vantano anche una estrema semplicitą di utilizzo. Per preventivi scrivete a rossipuntosat@alice.it o chiamate il tel 347 2487424.

Home.. Antifurtii.. Telesorveglianza.. Distribuzione AV.. Preventivi.. Contatti

Multe salatissime per la non corretta installazione degli impianti di videosorveglianza.

Centrale di videoregistrazione

Telecamera con led per infrarossi

Un impianto di telecamere con videorecorder vi dà la possibilità di "osservare" e di rivedere, in qualsiasi momento, tutto quello che accade nel raggio di visione delle telecacamere dove sono state installate.

Un impianto di videosorveglianza è il migliore supporto che un buon impianto di allarme possa avere. email scrivici

Le due tecnologie possono essere installate anche separatamente. Sicuramente è un ottimo dissuasore per i maleintenzionati che si possono aggirare vicino alle vostre proprietà.

 

Un completo sistema di registrazione in tempo reale, tutti i giorni della settimana, 24 ore su 24, con qualità televisiva delle immagini riprese dalle telecamere, compatibile con telecamere filari e senza fili che tra le tante funzioni consente anche la visione in tempo reale su un monitor di una immagine divisa in quattro riquadri delle varie telecamere collegateanche con la telesorveglianza.
L’ideale per la sicurezza della tua casa, del tuo negozio, del tuo ufficio.

La Videosorveglianza è uno dei settori - quello più moderno - del più ampio settore della vigilanza elettronica.

L'atto di Videosorvegliare consiste nel vigilare - generalmente un luogo o comunque alla fine di controllare a distanza, tramite l'utilizzo di telecamere strategicamente posizionate.


La videosorveglianza detta anche Proattivitą video definisce l'insieme delle funzioni che elaborano immagini video e ne traggono una serie di informazioni utili per semplificare la successiva elaborazione.

La proattivitą video è anche un obbiettivo, il quale viene raggiunto quando - ad esempio - le immagini si trasformano in allarmi sensati e mirati; questa è l'ultima tendenza seguita dall'industria della sicurezza.

Progetti e preventivi

chiedi a enzo

Sono sempre felice di sentile le persone che visitano il mio sito , e farò del mio meglio per rispondere alle vostre domande

Telecamere camuffate
 

Telecamere High Speed Dome

 

INTELLINET HIGH SPEED DOME

Le telecamere High Speed Dome sono totalmente controllabili con dispositivi di videoregistrazione digitale. con un’ alta risoluzione, queste telecamere rappresentano il massimo della tecnologia oggi disponibile per il videocontrollo.


Nelle  telecamere High Speed la funzione giorno/notte consente un'efficace visione bianco/nero a bassa luminosità e la compatibilità con tutti gli illuminatori ad infrarossi.
Per ogni telecamera High Speed è possibile impostare delle inquadrature preferite .
Nelle  telecamere High Speed  è possibile programmare il continuo movimento della telecamera fra diversi preposizionamenti, in modo da sorvegliare con una sola telecamera, le zone critiche di un'area anche molto vasta. E' possibile impostare il tempo di permanenza su ogni inquadratura.


Ad esempio nell’ inquadratura n° 1 ci può essere il garage , poi la telecamera si sposta nell’ inquadratura n° 2 che sarà il cancello principale, zummando per una visione più dettagliata , nell’ inquadratura n° 3  riprenderemo il vialetto principale, nella n° 4 le scale. Tutte le inquadrature possono essere comandate anche da un sensore a passaggio,o altro,  in modo da controllare immediatamente chi ha attivato il sensore nella sua zona, e registrare il tutto.

 

INTELLINET HIGH SPEED DOME IP PROFESSIONAL CAMERA
Network IP, High Speed Dome camera, PAL MPEG4 Outdoor

SISTEMI CON TELECAMERE IP

  • Queste telecamere sono collegate tramite internet , e sono acessibili da qualsiasi computer remoto, in una località diversa da dove risiede la telecamera.
  •  Grazie alle caratteristiche tecniche di questi nuovi prodotti possiamo pensare di impiegare questi sistemi per:
  • - controllo degli accessi per aziende, negozi e abitazioni: sistema TVCC basato su IP, con accesso alle immagini da qualunque punto della LAN e da remoto e registrazione degli eventi su file-server
  • - industria, sorveglianza di macchinari
  • - turismo, per completare una home page con immagini aggiornate in tempo reale
  • - enti pubblici, public utilities
  • - banche, sicurezza
  • - applicazioni scientifiche

Le telecamere sono dotate di un sistema di Motion Detection integrato, così da riconoscere autonomamente il verificarsi di un evento (es. il passaggio di una persona o di un'auto) e segnalare l'allarme. L'immagine relativa all'evento può essere inviata via e-mail come allegato, oppure salvata via FTP su un server remoto.

 

 
sensore atenda Sensore infrarosso passivo di alta qualità, dotato di lente di Fresnel. La particolare protezione a “tenda” molto stretta e le contenute dimensioni, permettono la soluzione a necessità di copertura di aree fino ad oggi difficilmente proteggibili.
sensore a tenda

Novità, WING

Questo è un infrarosso passivo di alta qualità, dotato di lente di Fresnel abbinato ad una miocroonda planare ideale per avere un’ottima rilevazione ed una sicurezza contro i falsi allarmi. La particolare protezione a “tenda” molto stretta e le contenute dimensioni, offrono la soluzione a necessità di copertura di aree fino ad oggi difficilmente proteggibili. Installando WING tra una finestra (o porta) e la relativa tapparella o persiana chiusi, si può ottenere una protezione “perimetrale” inseribile anche quando l’ambiente protetto è abitato. Può essere anche utilizzato per la copertura a “pioggia” di corridoi o posti di passaggio. Il sensore di nuova concezione ha uno speciale circuito di compensazione automatica della temperatura, ed è integrato con la funzione antimascheramento che lo rende ancor più sicuro. E’ trattato anti-condensa. WING è quindi la migliore soluzione per aumentare la sicurezza di un’ installazione. Per maggiore informazioni e dettagli tecnici del costruttore, scriveteci.

foto sensore

 

Multe salatissime per la non corretta installazione dell'impianto di video sorveglianza.

Multe che partono da euro 5000, in su per i trasgressori della legge 675/96legge sulla privacy , anche per chi non colloca i cartelli informativi .

Esempio di cartello da esporre per legge.

Potete scaricare qui il vademecum del garante della privacy.

Potete scaricare qui il cartello da stampare e affiggere.

 

Il trattamento dei dati attraverso sistemi di videosorveglianza e/o videoregistrazione rientra nei trattamenti soggetti alla legge 675/96 (conosciuta come “legge sulla privacy”) e pertanto chiunque installi detti sistemi deve attenersi scrupolosamente al dettato legislativo.

Il Garante, con un provvedimento del 29 novembre 2000, aveva fissato i principi generali per rispettare la legge sulla protezione dei dati personali nell’adozione di sistemi di videosorveglianza. Una sorta di “decalogo” che purtroppo sembra essere rimasto lettera morta.

Sempre più spesso il cittadino viene ripreso da sistemi di videosorveglianza (ad esempio negli ipermercati, nelle banche, nei ristoranti) e senza che gli venga fornita un’adeguata informativa, così come invece prevede la legge.

Nel caso in questione il Garante è intervenuto su un esposto da parte di un lavoratore del CNR. Le ispezioni avevano rilevato la presenza di un sistema di videosorveglianza composto da una telecamera con ampio angolo visuale, in grado di riprendere il passaggio delle persone che entravano nel campo visivo.

Le immagini, raccolte per motivi di sicurezza, venivano inviate ad un monitor collocato nel posto di guardia e non venivano registrate. La sanzione amministrativa ha riguardato la mancanza di cartelli informativi (ai sensi dell’art. 10 L. 675/96) che avvisassero il pubblico e i lavoratori (la contestazione permette un pagamento in tempi brevi in misura ridotta di 3.098 euro).

Inoltre la contestazione ha riguardato l’omissione nella notificazione di trattamenti di dati effettuati mediante sistemi di videosorveglianza, la quale comporta un pagamento in misura ridotta pari a 10.329 euro.

Questo ennesimo intervento (ricordiamo i precedenti in una discoteca e in un ipermercato) rivela la scarsa sensibilità da parte del tessuto imprenditoriale a queste problematiche. In questo caso la presenza di una sola telecamera ha esposto l’Ente ad una sanzione, che poteva benissimo essere evitata soprattutto se pensiamo che l’installazione delle telecamere sul luogo di lavoro è soggetta a una procedura prevista dall’art. 4 legge 300/70 (Statuto dei lavoratori): una legge conosciuta dal tutte le aziende.

A volte si pensa che la mancanza della registrazione non comporti obblighi ai sensi della legge sulla privacy, senza pensare che chi viene ripreso dalle telecamere non è consapevole del fatto che venga o meno registrato.

La legge prevede un’adeguata informativa per permettere al soggetto interessato di poter decidere liberamente se accedere ad un’area videocontrollata oppure no. L’informativa, poi, deve permettere all’interessato di esercitare il diritti previsti dall’art. 13 L. 675/95 al fine di poter integrare, modificare e addirittura cancellare i suoi dati o di opporsi al trattamento.