lte

rigenerazione batterie


 

Rossipuntosat
rossipuntosat
Promuovi anche tu la tua Pagina  

Clicca su mi pace sulla nostra pagina e diventa nostro FAN. Potrai avere così notizie in anteprima.

d
Tweet 
á
 
 
Home
 
Interferenze sui canali tv.
 
Chi siamo, presentazione
Dove siamo
 
Antenne
Perchè sostituire l' antenna ?
Antenna per GSM
Digitale terrestre
Digitale satellite
Speciale condomini
Speciale case, ville, ecc.
Transmodulazione
Canali satellite
Domande e risposte sul DDT
DDT, domande e risposte
Canali TV nel Vittoriese
Canali TV a Conegliano
Canali TV a Orsago
Canali TV Ddt a Sacile
Tivù sat ......
Satellite o digitale terrestre?
Digitale o analogico ?
Fibra ottica
Frequenza Vs Canali
Convertitori SCR
Fulmini e saette
Come collegare il decoder
Digitale terrestre esterno
Contributo per digitale
Disdetta alla Pay-TV
Canone Rai
Codici tekecomando SKY
 
Antifurto
Antifurto schema
 
Termografia
Termografia demo
Termografia prezzi e info
Termografia e risparmio
Termografia e fotovoltaico
Termografia foto
Termografia isolamenti e condensa
 
Videosorveglianza
Telesorveglianza
Distribuzione AV
 
Generatori eolici
 
Geometal
Ricerche nel sottosuolo
 
Hotelinfo
Hotelinfo, i servizi
Hotel info demo
Hotelinfo come funziona
Hotel info aiuto
 
Preventivi
Contatti
Dove siamo
Mappa del sito
 
Consumo LCD
Hd ready o Full HD
Televisori LCD, LED, OLED
Cavi scart e HDMI
Detrazione 36%
 
Test velocità ADSL
Test ADSL game
Test qualità ADSL
Visible ip
Link amici...
Link utili
Antenna 3 Veneto

 

Vi ricordiamo di risintonizzare i vostri decoder e televisori TV molto spesso.

Perdita di alcuni canali e mal ricezione dei canali tv in digitale terrestre la causa dei continui aggiornamenti da parte dei gestori televisivi.

Sintonizzare con il menu " SINTONIA AUTOMATICA" è obbligatorio per continuare a vedere i principali canali tv.

chiedilo a enzo

Sono sempre felice di sentile le persone che visitano il mio sito , e farò del mio meglio per rispondere alle vostre domande

 

 

 

assistenza antenne da 25 anni

 

 

biglietto da visita

Stampa biglietto da visita

In arrivo il nuovo sistema di trasmissione per i canali TV del digitale terrestre.

Il digitale terrestre si evolve e promette un maggior numero di canali e una migliore qualità visiva ma bisognerà cambiare ancora una volta tv o decoder? Tranquilli c'è ancora qualche anno a disposizione e il cambiamento sarà graduale.news dvb t2 Vecchio e nuovo digitale terrestre coesisteranno a lungo. A partire dal primo gennaio 2016 tutti i produttori di tv dovranno integrare nei loro modelli un sintonizzatore digitale terrestre in standard DVB-T2 e, a partire dal primo luglio 2016, non potranno più essere venduti televisori privi del nuovo tipo di decoder.

 

Facebook utilizza la cronologia internet per pubblicità più mirate.

Vedrete nella vostra bacheca spot di prodotti che avevate precedentemente cercato su internet ( in qualsiasi altro sito), saprete che questa feature è stata attivata anche sul vostro account facebook.

Come Impedire a Facebook di "spiare" la cronologia.

á

Sky sbarca anche sul digitale terrestre.

la notizia non è ancora ufficiale – è stata una importante Tv finanziaria, che ha svelato anche i dettagli di questa operazione, che dovrebbe prendere il via il prossimo ottobre 2014 (entro e non oltre giugno 2015).

E’ scontro tra Sky e Mediaset per i diritti tv Serie A.

Nonostante la mediazione della Lega Calcio, l’asta va dritta verso i ricorsi in tribunale.
Le riunioni tra i rappresentanti dei 20 club di Serie A potrebbero protrarsi per giorni data la complessità del problema.
Da lunedì 23 giugno Lega Serie A, cominceranno i lavori per sbrogliare la grana dell’assegnazione dei diritti tv per i campionati 2015-2018.

Problemi di ricezione del mux Mediaset 2 ch 36 nella zona di Orsago , Cordignano, e zone limitrofi. Il mux 2 contiene 8 canali televisivi di cui :

27

 ClassTv

32

 QVC

34

 Mediaset Extra

35

 Mediaset Italia Due

39

 TOPcrime

40

 Boing

46

 Cartoonito

49

 Fine Living

03-07-2014 Al piu' preso aggiornamento .

 

RAI , Importanti modifiche sui ripetitori di Udine e Pordenone.

Si fa seguito alla comunicazione del 27 giugno 2013, con la quale si
informava della necessità di effettuare alcuni interventi sulla rete Rai
in Friuli Venezia Giulia.

*Tali interventi erano necessari per evitare il ripetersi dei problemi
interferenziali nell'area adriatica, particolarmente rilevanti nei
periodi in cui si registravano temperature al di sopra della norma.*

La prima fase è stata effettuata a luglio dello scorso anno e ha
riguardato esclusivamente il multiplex 1 della Rai (Rai 1, Rai 2, Rai 3,
Rai News e Rai 3 Bis-con programmazione in lingua slovena).

Si ricorda che in tale occasione gli interventi interessarono
principalmente gli impianti di Udine e Pordenone:

_Impianto di Udine: _

* Il segnale del mux 1 con contenuti regionali friulani passò dallo
storico sistema radiante circolare con polarizzazione orizzontale al
provvisorio e sperimentale sistema radiante "settoriale" rivolto
essenzialmente verso nord con polarizzazione verticale. Il canale di
diffusione restò invariato (ch UHF 24).

* Sullo storico sistema radiante circolare con polarizzazione
orizzontale venne attivato - sul ch UHF 25 - un mux 1 di backup con
contenuti regionali friulani (i cui contenuti sono distinguibili
rispetto al mux 1 diffuso sul ch UHF 24 dalla parola "provvisorio"
posta dopo il nome di ciascun servizio - es. "Rai 1 provvisorio").

_Impianto di Pordenone Castaldia:_

A Pordenone Castaldia venne attivato un mux 1 con contenuti regionali
friulani, diffuso anch'esso sul ch UHF 24, ma con diagramma di
radiazione tale da compensare la perdita di area di servizio
dell'impianto di Udine modificato come illustrato in precedenza.

*E’ necessario procedere ora alla seconda fase*che interesserà i
multiplex 2, 3 e 4 che saranno portati nella configurazione sopra
descritta per il mux 1. In questo caso non è previsto come per il mux 1
un segnale di back up dei mux 2, 3 e 4 e quindi per circa 20-30.000
utenti, qualora non riuscissero a visualizzare correttamente i canali
tematici Rai, sarà necessario adeguare gli impianti riceventi domestici,
verificando il puntamento delle antenne o la presenza di filtri.

*Rai Way ha previsto di effettuare l’intervento della fase 2 il prossimo
16 aprile.*

E’ inoltre prevista una terza fase, presumibilmente dopo l’estate, nella
quale verrà disattivato il multiplex 1 diffuso provvisoriamente sul ch
25 da Udine, ma in questo caso, se gli utenti saranno già intervenuti
sugli impianti di antenna a seguito degli interventi della fase 2,
potrebbe essere necessaria una semplice sintonia del decoder o TV.

Rai HD su TV-SAT

SES annuncia un accordo con RAI – Radio Televisione Italiana – per la trasmissione di un bouquet HD di 4 canali dalla posizione orbitale 19.2°E di SES. Le principali reti RAI saranno visibili, criptate e gratuite, su tutto il territorio nazionale attraverso la piattaforma Tivùsat, in modalità Dual-LNB.

Come ricevere Italia 2 e le frequenze

italia 2 rossipuntosat

- Prova a risintonizzare il decoder;
- Controlla se è presente il MUX 2 di Mediaset
- Effettua una ricerca manuale della frequenza
- Regola l’impianto d’antenna per la postazione trasmissiva di Mediaset 2.

 

 

Gia disponibili i nuovi canali Mediaset in HD. Visibili con decoder Hd o tvc con tuner in Hd. Bellissima visione ne vale la pena .

 

Numeri di telefono per segnale disservizi o guasti dei ripetitori tv.

Per Mediaset telefono allo 02/21021
Per la RAI c'è il numero verde 800 111 555. (?)
Per TIMB 06/355841
Per ReteA 02/535881

 

Per news sul DDT QUI.

Addio alla vecchia antenna logaritmica su zone di difficile ricezione per i canali in digitale terrestre. logaritmica rossipuntosat

Da molti anni sul mercato questo tipo di antenna di facile individuazione sopra tutti i tetti delle case italiane ormai è da Pensione. Di largo utilizzo con i vecchi e dismessi segnali analogici  è adatta alla ricezione dei segnali della televisione digitale terrestre (DVB-T) ma  è consigliata solo dove vi siano potenze di intensità media o alta e dove non vi siano forti segnali disturbanti provenienti da altri trasmettitori situati lateralmente o posteriormente. In poche parole se c'è un forte segnale l'antenna funziona, altrimenti si comincia ad avere, in alcuni canali TV, scricchiolii e squadrettamenti vari. triplex rossipuntosatPer tutti i Comuni situati in montagna sono da sconsigliare. Il perchè è di facile intuizione. Riflessi delle montagne e ripetitori non a "vista" portano ad un calo del segnale televisivo. In questi casi è obbligatorio il montaggio di antenne di ottima qualità.

Per l’antenna Yagi (grafico verde) il guadagno aumenta all’aumentare della frequenza ,e si può notare subito il maggiore guadagno ; nel caso dell’antenna logaritmica (grafico rosso) il guadagno si mantiene pressoché costante.

Di seguito due grafici che mostrano la differenza di andamento del guadagno tra un’antenna Yagi ed una logaritmica.

antenna yagi rossipuntosat
logaritmica schema rossipuntosat

Con una differenza notevole sul guadagno effettivo e una protezione dei segnali da dietro l' antenna Yagi triplex vince nettamente il confronto. Il costo di una antenna Yagi può essere anche il doppio di una antenna logaritmica , ma il suo elevato guadagno in segnale , aumenterà la vostra sicurezza di riuscire a vedere i vostri progammi preferiti al meglio.

 

 

08-010-2013. Riscontrati dei problemi di ricezione dei canali Rai 1,2,3,nella zona dei laghi di Revine .

12-09-2013   LTE vs DDT            Le interferenze al digitale terrestre delle nuove reti di trasmissione della telefonia in LTE per internet a larga banda

Interferenze sui canali TV

Grosse incompatibilità di alcuni modelli di televisori LCD, con i continui cambiamenti, apportati alle trasmissioni televisive in digitale terrestre.

Sempre più spesso ci capita di trovare grosse difficolltà nel sintonizzare alcuni canali in digitale terrestre , e in alcuni casi , di non ricevere proprio alcuni canali tv su alcuni televisori, mentre su altri modelli di tv , allacciati alla stessa antenna , questi canali si vedono normalmente. Tramite le continue verifiche dai vari clienti, e scartando difetti sull' impianto d' antenna dopo opportuni controlli con le nostre strumentazioni , siamo certi che alcuni modelli di televisori abbiano dei " BUCHI" e non sintonizzino o sintonizzino male alcuni canali tv . Questo appurato dal fatto che insatallando sul tv dove non funzionano alcuni canali dei normalissimi decoder in DDT esterni ( quelli da 30 €) , poi tutti i canali digitali compresi quelli mancanti, funzionano bene.

 

 

 

Attenzione grosse novitÓ sul digitale terrestre per la guerra delle frequenze.

08-01-2013 ANTENNA 3 VENETO da oggi trasmette solo sul canale(ch) 23. Sono state interrotte le trasmissioni sul ch 61 , per lasciare il posto alle trasmissioni in LTE in telefonia mobile.
Risintonizare il decoder per poter aggiornare e vedere questo canale.
Partirà al più presto dal Col Visentin un nuovo ripetitore per coprire le zone oscurate.
Per info www.rossipuntosat.com

12-09-2012 - Un televisore su quattro oscurato da interferenze e   disturbi del 4G ( LTE) al segnale televisivo.

Sono almeno due milioni le famiglie che rischiano di subire problemi di ricezione del segnale tv del  digitale terrestre a causa delle interferenze dell’LTE, vale a dire assenza di segnale e squadrettamenti dell'immagine video e perdita dell'audio.  Questa la stima degli impianti tv che avranno seri problemi di ricezione dei canali televisivi in digitale terrestre a partire dal 01-01-2013 a causa dell'accensione del nuovo sistema LTE.

Filtri antidisturbo in questi casi dovranno essere installati nell'antenna. Diverse saranno le situazione tecniche da risolvere con i filtri . Un fattore fondamentale sarà la vicinanza dell' antenna ricevente alle antenne o ripetitore che trasmetterammo i nuovi segnali dell'LTE. Sarà necessario installare dei filtri (anche piu di uno) i quali praticamente "tagliano" le interferende dovute ai nuovi segnali che sono trasmessi anche con potenze molto alte "120 db" .

Varie prove e sperimentazione sono state fatte dai tecnici e agenzie preposte, ma questi non possono preventivare con sicurezza l'impatto della tecnologia LTE sul sistema televisivo digitale terrestre.

LTE ( Long Term Evolution ) Nasce come nuova generazione per i sistemi di accesso mobile a banda larga (Broadband Wireless Access) in pratica internet a larga banda su telefonia mobile.

 

mediaset

 

17-08-2012 Alla fine di agosto i canali generalisti Canale 5, Italia 1 e Rete 4 veicolati nel multiplex 2 (canale 36 UHF) verranno eliminati,  ma resteranno gli stessi (senza la dicitura provvisorio) nel multiplex numero 4 (canale 49 UHF).

Quindi risintonizzate il vostro decoder o televisore per ricollocare nelle posizioni 4,5,6 i canali mediset. Se non li ricievete dovete chiamarci per un intervento sull' antenna TV.

Ricordiamo che da gennaio 2013 , potrete avere ulteriori problemi per la ricezione dei vostri canali tv preferiti, in quanto ci sarà una piccola rivoluzione delle frequenze televisive. Potra essere necessario installare sull' antenna esistente dei filtri , per eliminare i problemi di disturbi e squadrettamenti delle immagini tv.

Considerazione sui problemi del digitale terrestre:

Molti clienti si lamentano del fatto che siamo passati al digitale terrestre e delle spese relative all'aggiornamento dell'antenna TV con dei disguidi e problemi. Questo è sicuramente vero, ma quando chiedo se vogliono tornare al vecchio sistema analogico con i 7 canali principali che tra l'altro andavano con strisce e sfarfallii continui, mi rispondono che dopotutto non è cosi male. Vedo anche che le mie abitudini personali sono cambiate; non mi limito a guardare se c'è qualche programma che mi interessa sui canali principali, ma provo sui nuovi canali Rai (rai 4, rai 5, rai movie, ecc,) o sui canali nuovi mediaset (italia 2, la 5, ecc. , o Cielo, Nuvolari, ecc. ecc. ). La scelta è sicuramente molto piu vasta di prima, con più di 250 canali a disposizione, per poter soddisfare tutte le esigenze delle famiglie italiane. Credo che se questo servizio porti a qualche spesuccia ogni tanto, ne valga sicuramente la pena, calcolando che i canali a pagamento sono sempre più cari.

chiedi a enzo
Sono sempre felice di sentire le persone che visitano il mio sito , e farò del mio meglio per rispondere alle vostre domande     Chiamaci

+39 347 2487424

 

Segnale debole o assente 17-08-2012

News 15-07-2012

Segnale debole o assente questa la scritta che potrebbe apparire sui Vostri televisori , per le novità che ci saranno sul digitale terrestre.
Bisognerà risintonizzare più volte tutti i decoder e televisori per ricevere i vostri canali regionali, a causa di importanti cambiamenti in corso .

 

Dal 01-01-2013 tutte le emittenti televisive che ora trasmettono nei canali compresi dal canale 61 al 69 dovranno spostarsi in altre frequenze più basse e questo provocherà sicuramente dei disguidi e interferenze ai canali tv digitali già esistenti.
Temiamo che il già pieno spettro delle frequenze televisive in Italia porterà ad un quasi certo disservizio, come già è accaduto in altri paesi europei.

Dal primo gennaio 2013 la banda a 800 MHz, attualmente utilizzata per la TV, dovrà essere liberata in tutti gli Stati membri della comunità europea a favore dei servizi a banda larga wireless.

Potranno convivere Tv digitale terrestre e banda larga mobile?
Molto dipenderà da dove trasmetteranno questi nuovi segnali (che a rigor di logica dovrebbero essere posizionati distanti dagli attuali ripetitori TV) e dalla loro potenza di trasmissione che sarà sicuramente molto
elevata.
Questo passaggio potrà causare  interferenze tv, come intermodulazioni o saturazioni di segnale negli impianti televisivi. In parole povere tempi difficili per il cittadino italiano che vuole  guardare in tranquillità il proprio programma televisivo preferito. Nella stessa banda UHFinfatti dal gennaio 2013 dovranno convivere le trasmissioni della banda larga mobile di nuova generazione e quelle televisive.
Sarà forse necessario cambiare o sostituire le famose "scatolette dell'antenna".
Delle soluzioni  vengono già  prese seriamente in considerazione dai costruttori di materiali per impianti d’antenna e saranno:
1°)  applicare dei filtri 2°)  installare attenuatori di segnale di frequenza 3°) sostituire con  nuovi amplificatori tv che taglino le frequenze non più disponibili.

Qualche altro disguido si potrà verificare anche su tutti quei apparati che adesso adoperano le frquenze da 780.oo a 855.oo MHZ, come: telecoandi, apricancelli, radio-microfoni , ecc.

13.03.2010 Si profila un nuovo switch-off per un nuovo passaggio al DVB-T2"

Il Dvb-T2 è un nuovo standard di compressione, più “robusto” alle interferenze rispetto al Dvb-T attualmente in uso, che consente di trasmettere 12-14 canali là dove ora ne vengono trasmessi 6, o di moltiplicare per 4 le frequenze. Dunque un fattore moltiplicativo della capacità di trasmissione che potrebbe assicurare la fame di frequenze delle emittenti italiane, nazionali e locali. Il Regno Unito lo adotta già da tempo. In Italia lo utilizza Europa 7 e anche la Rai ha annunciato in questi giorni l'attivazione di un canale sperimentale in Dvb-T2 da Padova.


news 07-03-2012

Anche il parlamento europeo ha anticipato di 1.200 MHz da liberare entro il 2015. 
  
Il “Radio Spectrum Policy Programme” prevede che in tutta Europa la banda 800 MHz debba essere dedicata in modo esclusivo alle Tlc mobili. Inoltre invita tutti gli Stati ad avviare un inventario dello spettro che consenta, entro il 2015, di individuare almeno 1.200 MHz di spettro alla banda larga wireless: un’enormità se si pensa che i 9 canali della banda 800 MHz appena assegnati con procedura d’asta occupano 72 MHz.  

IL combinato disposto delle azioni di Itu ed Eu costringeranno tutte le amministrazioni europee ad indicare, nel più breve tempo possibile, le esigenze di spettro nazionali per gli operatori mobili e per il servizio di “broadcasting” radio-televisivo e a contribuire alla definizione delle opzioni di assegnazione e canalizzazione delle frequenze 700 MHz. Entro, appunto, il 2015.

Per avviare un ri-pianificazione della banda 700 MHz. Una “ri-pianificazione” che dovrebbe inevitabilmente coinvolgere il resto della banda Uhf dal momento che la banda 700 (i canali dal 49 al 60) contiene 3 dei 5 canali attualmente utilizzati da Mediaset (49, 52, 56), un canale dei 3 attualmente utilizzati da Telecom Italia Media (60), il canale utilizzato da Dfree (50), quello utilizzato da ReteCapri (57) e quattro canali destinati al “beauty contest” (54, 55, 58, 59). Insomma, 10 canali utilizzati dalle emittenti nazionali su 12.

Bisognerà iniziare da subito a disegnare il nuovo assetto della Banda televisiva in Italia.  

 


email scrivici