Quanto costa? Quanto produce? Quando non c'è vento che succede? Ci si guadagna?

Ecco le risposte.

Un generatore eolico da 3 kW costa circa 3000 -3500 euro (1,2€/W)

Rossipuntosat
rossipuntosat
Promuovi anche tu la tua Pagina  

Clicca su mi pace sulla nostra pagina e diventa nostro FAN. Potrai avere così notizie in anteprima.

 

 

............
Funzionando un'ora al giorno ha una produttività di 1095 kW all'anno (365 giorni x 3 Kilowattora al giorno = 1095 kW). I Kilowatt annui (nel nostro caso 1095) si moltiplicheranno per il numero di ore di vento del sito dove si è deciso di montare il generatore eolico. E' meglio che gli interessati prima di installare il generatore eolico facciano una statistica precisa delle ore di vento nel sito scelto.
Quindi:
Una famiglia media ha un allaccio di 3 kW e in un anno consuma mediamente 4000 kW.
4000 kW/famiglia equivalgono a una bolletta annuale di 4000*0.15=600€
Ecco che la spesa del micro generatore viene ammortizzata in meno di 6 anni se le ore di produttività sono almeno 3 al giorno.
Un microgeneratore ha una vita media di 25 anni.
Cioè possiamo avere energia elettrica gratis per 20 anni! 


Consideriamo anche i costi di gestione e manutenzione dell'impianto sono circa del 5% all’anno. Nei posti mediamente ventosi, il generatore eolico funziona a potenza nominale per 6 ore al giorno, che in unanno sono 3*6*365=6670 kWh*anno, circa 1000 euro (6670*0.15)
Anche se nelle rimanenti 18 ore non produce nulla, sono sempre 6670 kWh prodotti da fonte rinnovabile, cioè non prodotti da fonti fossili (5 tonnellate all'anno di CO2 in meno).
E tutto questo per 1 solo micro generatore eolico da 3  kW! .

Dulcis in fundo.

Se poi si vogliono sfruttare anche gli incentivi statali sull'energia verde eolica per cui vendi ad € 0,30 e comperi ad € 0,15 praticamente si raddoppia tutta l'energia elettrica che si produce, dimezzando i costi di ammortamento dell'impianto e producendo energia per parecchi anni gratis.

facebook
Tweet
 email

Domande e risposte sui generatori eolici 

Tabella dati tecnici generatori eolici

Prestiti agevolati per chi sceglie l’energia verde.

Tabella di conversione per misurare la velocità del vento.

Prestiti agevolati per chi sceglie l’energia verde.

Alcune esempi per sfruttare l'energia verde dell'eolico.

Alcuni cenni sul minieolico e le autorizzazioni necessarie.

Eolico menu' principale

 

batterie al piombo

Rossipuntosat vi presenta dallo sviluppo di un brevetto Americano la possibilità di recuperare tutte le batterie al piombo e dargli una seconda vita. LinK

 

 

 

Offerta Kit eolico completo a € 2400.00  

Riusciamo ad avere questo prezzo molto competitivo , perché circa una volta all’anno riusciamo ad aggiudicarci un lotto a condizioni vantaggiose dal produttore.
Si tratta di un kit speciale con caratteristiche tecniche uniche , che vi elenchiamo qui sotto.
Il kit comprende :  generatore a magneti permanenti al neodimio di 15 kg circa .
3 pale da cm 145 , nuova concezione aerodinamica .Start a 2.5. mts ( metri al secondo) l’ unico sul mercato.
Inverter per allacciamento a rete  220-250 volts.
regolatore
scaricatore

Il montaggio e di facile apprendimento. Forniamo tutte le istruzioni al riguardo, il kit è concepito per il fai-da-tè.
Ricordo che anche se sembra di piccole dimensioni , in un sito ventoso produce 24 kw ( Chilovatt) al giorno !!!!
Con l' allacciamento a rete potete usufruire degli incentivi , praticamente vi pagano 0,30 il kw, il doppio che normalmente pagate Voi in bolletta , che è 0,15 al kw .
Energia a gratis per 25 anni che è la durata media di un questo generatore eolico. Il kit non è scomponibile.  Prezzo franco nostro magazzino. PDF in English

 

 

Questo  progetto è rivoluzionario per la sua semplicità perchè trasforma ogni presa di corrente elettrica in un generatore che è  in grado di immettere energia nella rete. Questo sistema micro eolico è in grado di sfruttare anche condizioni di vento minime: Consigliato  dai progettisti il collegamento di  questi generatori  eolici fra loro per  aumentarne  la potenza ed anche se il contributo di elettricità dovesse essere basso per la scarsa ventosità si potrà comunque utilizzare la quota di energia per diminuire la spesa della bolletta elettrica, e ammortizzare la spesa in 2-3 anni , dopodiché l’energia sarà gratis. 

 

Quando non c'è vento come si fa? ..Nessun problema!!


Il generatore eolico non produce energia in modo continuativo, ma il fatto che esso sia collegato a una grande rete elettrica, fatta di altre centrali (eoliche, termiche, idrauliche) consente di coprire i momenti in cui il generatore eolico non produce. Nei momenti il cui l'aerogeneratore produce, le centrali termoelettriche (che hanno priorità inferiore a immettere energia in rete) rallentano o si fermano.
Ci sono poi delle centrali idroelettriche che non producono ma servono solo a fare questa regolazione: quando c'è surplus di energia da fonte eolica, una centrale di pompaggio pompa l'acqua da un lago a uno più in alto; questa acqua viene poi turbinata in una centrale idroelettrica quando le altre centrali non riescono a soddisfare la domanda di energia. Lo scambio di energia prodotta e consumata e agevolato dall' incentivo statale. Con l'incentivo si vende a 0.30 e si compra quando serve a 0,15.

La convenienza salta all'occhio subito.

Ci si guadagna?

Il vento è una risorsa naturale come l'acqua e i giacimenti di minerali e petrolio, va quindi sfruttato nell'interesse della collettività.


 

Il contesto normativo di riferimento.

 

Il decreto legislativo n° 387 del 29/12/2003 rappresenta il riferimento legislativo in materia di promozione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
Tale decreto dà indicazioni affinché tutti gli impianti che producono energia elettrica da fonte rinnovabile e che hanno una potenza non superiore a 20 kW abbiano la possibilità di connettersi alla rete con la modalità di “scambio dell'energia sul posto”.
Questo servizio, conosciuto anche con il nome di “net-metering”, permette di ridurre, e al limite annullare, l’esborso sostenuto per la bolletta; è previsto infatti che la società distributrice dell’energia elettrica effettui ogni anno un conguaglio tra la quantità di energia prelevata dalla rete e quella immessa in rete dal cliente.
Fino a febbraio 2006 questo servizio non era ancora disponibile, quindi le installazioni di impianti mini-eolici si limitavano alle applicazioni prive di collegamento alla rete, riservate alle utenze isolate e caratterizzate dall’uso di sistemi di accumulo dell’energia elettrica.
L’entrata in vigore della delibera 28/06 dell’Autorità dell’Energia elettrica e il gas ha risolto questa carenza normativa aprendo la possibilità agli impianti di produzione di elettricità mediante l’utilizzo di fonti rinnovabili, e quindi anche agli impianti mini-eolici, di essere allacciati alla rete elettrica e di usufruire del servizio di scambio dell’energia sul posto, evitando l’installazione di qualsiasi sistema di accumulo.

 

 

 

Varie soluzioni per sfruttare l'energia pulita prodotta da un generatore eolico.

 

   
Collegamento con boiler acqua calda.
Collegamento con pompa di calore
Collegamentocon conto energia
Collegamento a isola

Troverete qui tutte Qui le istruzioni per il montaggio di un generatore eolico con foto e altro, documento in formato Word.

Preventivi e prezzi.

Offerta nuovi kit 2014

Kit eolico 1 kwh completo di inverter per collegamento a rete e isola € 2500.00 +iva, escluso palo, start a 2.8, mts. *info.

I prezzi con preventivo dei nostri generatori eolici, verranno inviati tramite email: rossipuntosat@alice.it Tel Cell. +39 347 2487424. Per eliminare passaggi inutili , vi chiediamo di richiedere i preventivi solo dopo aver riempito il modulo e risposto alle domande sotto elencate.

 
.

Esempio dati tecnici microeolico.

Power
300W
600W
1KW
2KW
3KW
5KW
10KW
diametro pale (m)
2,2
2,8
3,2
4
5
6
8
numero pale
3
3
3
3
3
3
3
materiale pale
GFRP
GFRP
GFRP
GFRP
GFRP
GFRP
GFRP
direzione rotazione
senso orario
senso orario
senso orario
sensoorario
senso orario
senso orario
senso orario
lunghezza pale (m)
1,1
1,4
1,6
2
2,5
3
4
area pale(㎡)
3,8
6,2
8
12,6
19,6
28,3
50,2
velocità (r/m)
350
350
350
350
220
220
160
tipo
asse orizzontale
asse orizzontale
asse orizzontale
asse orizzontale
asse orizzontale
asse orizzontale
asse orizzontale
tipo di generatore
generatori sincroni a magneti permanenti
generatori sincroni a magneti permanenti
generatori sincroni a magneti permanenti
generatori sincroni a magneti permanenti
generatori sincroni a magneti permanenti
generatori sincroni a magneti permanenti
generatori sincroni a magneti permanenti
potenza(w)
300
600
1000
2000
3000
5000
10000
Max potenza (w)
450
750
1500
3000
4500
6500
15000
volt uscita  (v)
DC24V
DC24V
DC48V
DC96V/48V
DC192V /96V
DC216V
DC360V
velocità partenza (m/s)
2,5
2,5
2,5
2,5
2,5
2,5
3
velocità media  (m/s)
7,5
7,5
7,5
9
10
10
10
velocità lavoro (m/s)
3~25
3~25
3~25
3~25
3~25
3~25
3~25
velocità di sicurezza (m/s)
40
40
40
40
40
40
40
controllo velocità
Yaw+Electro-magnetic
Yaw+Electro-magnetic
Yaw+Electro-magnetic
Yaw+Electro-magnetic
Yaw+Electro-magnetic
Yaw+Electro-magnetic
Intelligent control
Stop
 
Manuale
Manuale
 
Manuale
Manuale
Manuale
Manuale
Automatico
torre  (mm)
∮60
∮76
∮76
∮89
∮133
∮159
∮273
altezza torre (m)
6
6
6
6
8
9
12

 


Gli incentivi per il minieolico

Per impianto microeolico (o impianto minieolico), si intendono tutti gli impianti eolici che producono tra i 0.5 kW e i 200 kW e le cui dimensioni possono variare da un diametro delle pale minimo di 80 cm di larghezza fino ad diametro massimo delle pale eoliche di tre metri.

Questa tipologia include anche molti esempi di rotori verticali (quelli cioè in cui il vento catturato viaggia perpendicolare all’asse di rotazione del rotore), campo in cui sono stati sviluppati diversi esempi interessanti sia per le qualità estetiche, sia per l’efficienza e la silenziosità in rapporto alla prestazione energetica.

L’erogazione degli incentivi per produrre energia da eolica è frutto di una modulazione in funzione della potenza dell’impianto. Il legislatore ha ritenuto di incentivare maggiormente i piccoli impianti, per creare una produzione diffusa dell’energia:

 

Al momento gli incentivi per tale settore sono stati stabiliti:

    • dalla Legge Finanziaria 2008 (legge 24 Dicembre 2007, n. 244), art. 2, commi da143 a 157, articolo 2, commi da 136 a 140;
    • dal D.M 18/12/2008 (decreto attuativo della Finanziaria 2008)
 

Con la Legge Finanziaria 2008 è stata delineata una nuova disciplina di incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, relativamente agli impianti entrati in funzione dal 1° gennaio 2008 in poi.

In particolare, per gli impianti eolici di potenza nominale media annua da 0.5 a 200 kW è prevista l’erogazione della tariffa onnicomprensiva in alternativa al rilascio di certificati verdi.

Gli impianti eolici sino alla potenza di 200 Kw, e per i quali viene erogata la tariffa fissa onnicomprensiva ricevono un incentivo di € 0.30 per Kw/anno.

Es. un impianto da 200Kw di potenza ha diritto con la tariffa omnicomprensiva in funzione dell’energia prodotta a: 200Kw x 1800 ore di ventosità media annua = Kw 360.000(Kw prodotti nell’anno); 360.000Kw x € 0.30 = € 108.000/annuo.

 

 

Prestiti agevolati per chi sceglie l’energia verde.


Legambiente e Federcasse hanno rinnovato una convenzione per la diffusione delle rinnovabili. Dal fotovoltaico all'eolico, finanziamenti a tasso scontato per chi decide di installare impianti 'alternativi'. Destinatari dei finanziamenti sono privati cittadini, imprese ed enti pubblici che hanno l’opportunità di migliorare l’efficienza energetica nei propri locali o di diventare, essi stessi, produttori di energia pulita.
Una notizia positiva per chi ha intenzione di installare nella propria casa degli impianti “verdi” e potrà così usufruire di finanziamenti a tasso agevolato.
Nella sua prima versione, durante il triennio 2007-2009, la convenzione tra Legambiente e Federcasse ha garantito un finanziamento di circa 100 milioni di euro a 1.880 progetti diversi.

I nostri impianti di minieolico, soddisfano i requisiti per poter richiedere il finanziamento e gli incentivi statali. Abbiamo già siglato gli accordi con una banca di credito cooperativo per finanziare il vostro eolico, chiamateci.

 

 

 

Alcuni cenni sul minieolico e le autorizzazioni necessarie.


L'installazione di piccole turbine eoliche non modifica la destinazione d'uso del terreno e, nella maggior parte dei casi, non altera il paesaggio in maniera significativa. Le dimensioni del palo di sostegno (10-20 metri di altezza), delle fondazioni, del diametro delle turbine (da 3 a 9 metri) permettono l'agevole inserimento di tali impianti in diverse tipologia di territorio.

L'autorizzazione all'installazione di un impianto eolico fino a 60 kW avviene tramite presentazione presso l'ufficio comunale di appartenenza della Denuncia di Inizio Attività (DIA) da presentare come nel caso di realizzazione di semplici opere edili.

Gli impianti di micro e mini generazione eolica che rispettano le condizioni di seguito riportate possono essere considerati impianti non industriali e pertanto sono esentati dalla procedura di VIA regionale prevista dalla legge regionale in materia (L.R. n./99 art 31 così come modificata dalla L.R 3/2003 art.20 comma 13).

Inoltre, gli impianti di potenza inferiore ai 20 kW, essendo definiti non industriali, sono esonerati dal presentare denuncia di officina di produzione di energia elettrica presso l'Ufficio Tecnico di Finanza ai sensi dell'art. 6 del D. Lgs. 387/03 e dell'articolo 10, comma 7, della legge 13 maggio 1999, n. 133 ("L'esercizio di impianti da fonti rinnovabili di potenza elettrica non superiore a 20 kW, anche collegati alla rete non e' soggetto agli obblighi di cui all'articolo 53, comma 1, del testo unico approvato con decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, e l'energia consumata, sia autoprodotta che ricevuta in conto scambio, non e' sottoposta all'imposta erariale ed alle relative addizionali sull'energia elettrica. L'Autorità' per l'energia elettrica e il gas stabilisce le condizioni per lo scambio dell'energia elettrica fornita dal distributore all'esercente dell'impianto.").


Impianti microeolici di potenza massima inferiore ai 3 kW, ovunque localizzati con l'eccezione del contesto urbano sono assoggettati, secondo la Legge Delega 239/2004, ad un iter autorizzativo semplificato per il quale è sufficiente, ai sensi del D.P.R. 380/2001, inoltrare Dichiarazione di Inizio Attività (DIA) all'ufficio comunale di competenza. 


Impianti mini eolici di potenza massima compresa fra i 3 ed i 60 kW, localizzati nelle pertinenze di impianti industriali, produttivi ed agricoli, a servizio di depuratori, impianti di trattamento, recupero e smaltimento rifiuti, impianti di sollevamento delle acque, impianti di irrigazione, per i quali integrano o sostituiscono l'approvvigionamento energetico in regime di "autoproduzione", così come definito dell'art. 2 comma 2 del Decreto Legislativo 16 Marzo 1999 n. 79: per tali impianti è richiesta una Autorizzazione all'installazione da rilasciarsi da parte dell'ufficio comunale di competenza. 

impianti eolici · L.R. 24/91
· D.lgs. 152/06, parte seconda, allegati III e IV
· D.lgs. 115/08, art. 11, co.3
· DGR n. 2373 del 04.08.2009 (Regione Veneto, disposizioni procedurali)

 

 

Tabella delle velocità del vento per convertire nodi, Beaufort, m/s e km/h

Rosa dei venti

Abbreviamento

Direzione di vento

Grado

N

Nord

NNE

Nord-Nord-Est

22.5°

NE

Nord-Est

45°

ENE

Est-Nord-Est

67.5°

E

Est

90°

ESE

Est-Sud-Est

112.5°

SE

Sud-Est

135°

SSE

Sud-Sud-Est

157.5°

S

Sud

180°

SSW

Sud-Sud-Ovest

202.5°

SW

Sud-Ovest

225°

WSW

Ovest-Sud-Ovest

247.5°

W

Ovest

270°

WNW

Ovest-Nord-Ovest

292.5°

NW

Nord-Ovest

315°

NNW

Nord-Nord-Ovest

337.5°

 

grado

velocità (km/h)

tipo di vento

(nodi)

condizioni ambientali

velocità (m/s)

0

0-1

calma

0-1

il fumo ascende verticalmente; 

< 0.3

1

1-5

bava di vento

1-3

il vento devia il fumo

0.3-1.5

2

6-11

brezza leggera

4-6

le foglie si muovono

1.6-3.3

3

12-19

brezza

7-10

foglie e rametti costantemente agitati

3.4-5.4

4

20-28

brezza vivace

11-16

il vento solleva polvere,foglie secche,i rami sono agitati

5.5-7.9

5

29-38

brezza tesa

17-21

oscillano gli arbusti con foglie; si formano piccole onde nelle acque interne.

8-10.7

6

39-49

vento fresco

22-27

grandi rami agitati, sibili tra i fili telegrafici

10.8-13.8

7

50-61

vento forte

28-33

interi alberi agitati, difficoltà a camminare contro vento

13.9-17.1

8

62-74

burrasca moderata

34-40

rami spezzati, camminare contro vento è impossibile

17.2-20.7

9

75-88

burrasca forte

41-47

camini e tegole asportati

20.8-24.4

10

89-102

tempesta

48-55

rara in terraferma, alberi sradicati, gravi danni alle abitazioni

24.5-28.4

11

103-117

fortunale

56-63

raro, gravissime devastazioni

28.5-32.6

12

oltre 118

uragano

64 +

distruzione di edifici, manufatti, ecc.

32.7 +

 

Misurare la velocità del vento

La velocità del vento si misura con uno strumento detto anemometro Nei più semplici, tre o quattro coppette fissate su un asse rotante vengono fatte girare dal vento. La rotazione, proporzionale alla forza del vento, viene registrata da un contagiri e convertita in velocità. Strumenti più precisi si ottengono collegando il perno rotante con un magnete circondato da bobine. La rotazione del magnete genera nelle bobine una corrente elettrica la cui intensità, proporzionale al movimento, è misurata da un amperometro, che automaticamente fornisce la misura della velocità. L’unità di misura è data dallo spostamento del vento nell’unità di tempo, per esempio chilometri all’ora.

Esistono sul mercato delle centraline che oltre che misurare la velocità del vento, elaborano i dati dell'anemometro riportati su un computer e compilano una statistica molto utile per determinare se un sito è abbastanza ventoso. Con questa statistica è possibile determinare la resa di un generatore eolico prima dell' intallazione sul campo.

eolico 2 

eolico

micro eolico fiera

Nella foto sopra si possono vedere due kit da 1 kwh e sopra ancora i tre apparecchi che controllano il generatore, Inverter per collegamento sia a rete che a isola, scaricatore, regolatore di carica .

 

Filmato di introduzione al micro eolico. Alcuni cenni base sul funzionamento e utilizzo .

 

 

chiedilo a Enzo

Sono sempre felice di sentire le persone che visitano il mio sito e farò del mio meglio per rispondere alla vostre domande.

termografia 2

Curva di potenza di un generatore eolico a magneti permenenti .

urva di potenza generatore eolico

 

lte

 

 

Rossipuntosat
rossipuntosat e fecebook 

 

Clicca su mi pace sulla nostra pagina e diventa nostro FAN. Potrai avere così notizie in anteprima sui nuovi generatori eolici.

Inserite i dati correttamente , in questo modo potete aiutarci da subito a proporvi il modello giusto per Voi.
 
 

In caso non riusciate a inviare questo modulo per incompatibilità del browser potete scaricare qui il modulo in formato word ,e qui in PDF, da compilare e da spedire tramite email a a rossipuntosat@alice.it

 


  s

 

Qui a fianco potete vedere la tabelle dei dati tecnici di alcuni micro generatori eolici.

 

In questo documento in Formato PDF potrete trovare i dati delle torri da accompagnare a questi generatori.

     

Gli incentivi per il minieolico

Per impianto microeolico (o impianto minieolico), si intendono tutti gli impianti eolici che producono tra i 0.5 kW e i 200 kW e le cui dimensioni possono variare da un diametro delle pale minimo di 80 cm di larghezza fino ad diametro massimo delle pale eoliche di tre metri.

Questa tipologia include anche molti esempi di rotori verticali (quelli cioè in cui il vento catturato viaggia perpendicolare all’asse di rotazione del rotore), campo in cui sono stati sviluppati diversi esempi interessanti sia per le qualità estetiche, sia per l’efficienza e la silenziosità in rapporto alla prestazione energetica.

L’erogazione degli incentivi per produrre energia da eolica è frutto di una modulazione in funzione della potenza dell’impianto. Il legislatore ha ritenuto di incentivare maggiormente i piccoli impianti, per creare una produzione diffusa dell’energia:

Al momento gli incentivi per tale settore sono stati stabiliti:

    • dalla Legge Finanziaria 2008 (legge 24 Dicembre 2007, n. 244), art. 2, commi da143 a 157, articolo 2, commi da 136 a 140;
    • dal D.M 18/12/2008 (decreto attuativo della Finanziaria 2008)
 

Con la Legge Finanziaria 2008 è stata delineata una nuova disciplina di incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, relativamente agli impianti entrati in funzione dal 1° gennaio 2008 in poi.

In particolare, per gli impianti eolici di potenza nominale media annua da 0.5 a 200 kW è prevista l’erogazione della tariffa onnicomprensiva in alternativa al rilascio di certificati verdi.

Gli impianti eolici sino alla potenza di 200 Kw, e per i quali viene erogata la tariffa fissa onnicomprensiva ricevono un incentivo di € 0.30 per Kw/anno.

Es. un impianto da 200Kw di potenza ha diritto con la tariffa omnicomprensiva in funzione dell’energia prodotta a: 200Kw x 1800 ore di ventosità media annua = Kw 360.000(Kw prodotti nell’anno); 360.000Kw x € 0.30 = € 108.000/annuo.

 

 

Prestiti agevolati per chi sceglie l’energia verde.

Legambiente e Federcasse hanno rinnovato una convenzione per la diffusione delle rinnovabili. Dal fotovoltaico all'eolico, finanziamenti a tasso scontato per chi decide di installare impianti 'alternativi'. Destinatari dei finanziamenti sono privati cittadini, imprese ed enti pubblici che hanno l’opportunità di migliorare l’efficienza energetica nei propri locali o di diventare, essi stessi, produttori di energia pulita. Una notizia positiva per chi ha intenzione di installare nella propria casa degli impianti “verdi” e potrà così usufruire di finanziamenti a tasso agevolato. Nella sua prima versione, durante il triennio 2007-2009, la convenzione tra Legambiente e Federcasse ha garantito un finanziamento di circa 100 milioni di euro a 1.880 progetti diversi. I nostri impianti di minieolico, soddisfano i requisiti per poter richiedere il finanziamento e gli incentivi statali. Abbiamo già siglato gli accordi con una banca di credito cooperativo per finanziare il vostro eolico, chiamateci.

Esempio statistica di 3 mesi , con centrale Weather , per monitorare andamento del vento per installazzione eolico.

statistica eolico comune di Orsago

Altezza dal suolo mt 9, periodo dal 01-01-2012 al 24-03-2012, misurazioni effettuate nel comune di Orsago Provincia di Treviso.

 

 

Alcuni cenni sul minieolico e le autorizzazioni necessarie.

L'installazione di piccole turbine eoliche non modifica la destinazione d'uso del terreno e, nella maggior parte dei casi, non altera il paesaggio in maniera significativa. Le dimensioni del palo di sostegno (10-20 metri di altezza), delle fondazioni, del diametro delle turbine (da 3 a 9 metri) permettono l'agevole inserimento di tali impianti in diverse tipologia di territorio.

L'autorizzazione all'installazione di un impianto eolico fino a 60 kW avviene tramite presentazione presso l'ufficio comunale di appartenenza della Denuncia di Inizio Attività (DIA) da presentare come nel caso di realizzazione di semplici opere edili. Gli impianti di micro e mini generazione eolica che rispettano le condizioni di seguito riportate possono essere considerati impianti non industriali e pertanto sono esentati dalla procedura di VIA regionale prevista dalla legge regionale in materia (L.R. n./99 art 31 così come modificata dalla L.R 3/2003 art.20 comma 13).

Inoltre, gli impianti di potenza inferiore ai 20 kW, essendo definiti non industriali, sono esonerati dal presentare denuncia di officina di produzione di energia elettrica presso l'Ufficio Tecnico di Finanza ai sensi dell'art. 6 del D. Lgs. 387/03 e dell'articolo 10, comma 7, della legge 13 maggio 1999, n. 133 ("L'esercizio di impianti da fonti rinnovabili di potenza elettrica non superiore a 20 kW, anche collegati alla rete non e' soggetto agli obblighi di cui all'articolo 53, comma 1, del testo unico approvato con decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, e l'energia consumata, sia autoprodotta che ricevuta in conto scambio, non e' sottoposta all'imposta erariale ed alle relative addizionali sull'energia elettrica. L'Autorità' per l'energia elettrica e il gas stabilisce le condizioni per lo scambio dell'energia elettrica fornita dal distributore all'esercente dell'impianto.").

Impianti microeolici di potenza massima inferiore ai 3 kW, ovunque localizzati con l'eccezione del contesto urbano sono assoggettati, secondo la Legge Delega 239/2004, ad un iter autorizzativo semplificato per il quale è sufficiente, ai sensi del D.P.R. 380/2001, inoltrare Dichiarazione di Inizio Attività (DIA) all'ufficio comunale di competenza.  Impianti mini eolici di potenza massima compresa fra i 3 ed i 60 kW, localizzati nelle pertinenze di impianti industriali, produttivi ed agricoli, a servizio di depuratori, impianti di trattamento, recupero e smaltimento rifiuti, impianti di sollevamento delle acque, impianti di irrigazione, per i quali integrano o sostituiscono l'approvvigionamento energetico in regime di "autoproduzione", così come definito dell'art. 2 comma 2 del Decreto Legislativo 16 Marzo 1999 n. 79: per tali impianti è richiesta una Autorizzazione all'installazione da rilasciarsi da parte dell'ufficio comunale di competenza.  impianti eolici · L.R. 24/91 · D.lgs. 152/06, parte seconda, allegati III e IV · D.lgs. 115/08, art. 11, co.3 · DGR n. 2373 del 04.08.2009 (Regione Veneto, disposizioni procedurali).

 

contatti

Cliccate qui e riempite il modulo per ricevere un preventivo gratuito

Anche le ditte interessate devono completare il modulo di iscrizione.

Non diamo preventivi e sopratutto prezzi per telefono.