Home
 
Interferenze sui canali tv.
 
Chi siamo, presentazione
Dove siamo
 
Antenne
Perchè sostituire l' antenna ?
Antenna per GSM
Digitale terrestre
Digitale satellite
Speciale condomini
Speciale case, ville, ecc.
Transmodulazione
Canali satellite
Domande e risposte sul DDT
DDT, domande e risposte
Canali TV nel Vittoriese
Canali TV a Conegliano
Canali TV a Orsago
Canali TV Ddt a Sacile
Tivù sat ......
Satellite o digitale terrestre?
Digitale o analogico ?
Fibra ottica
Frequenza Vs Canali
Convertitori SCR
Fulmini e saette
Come collegare il decoder
Digitale terrestre esterno
Contributo per digitale
Disdetta alla Pay-TV
Canone Rai
 
Antifurto
Antifurto schema
 
Termografia
Termografia demo
Termografia prezzi e info
Termografia e risparmio
Termografia e fotovoltaico
Termografia foto
Termografia isolamenti e condensa
 
Videosorveglianza
Telesorveglianza
Distribuzione AV
 
Generatori eolici
 
Geometal
Ricerche nel sottosuolo
 
Hotelinfo
Hotelinfo, i servizi
Hotel info demo
Hotelinfo come funziona
Hotel info aiuto
 
Preventivi
Contatti
Dove siamo
Mappa del sito
 
Consumo LCD
Hd ready o Full HD
Televisori LCD, LED, OLED
Cavi scart e HDMI
Detrazione 36%
 
Test velocità ADSL
Test ADSL game
Test qualità ADSL
Visible ip
Link amici...
Link utili
Antenna 3 Veneto

 

 

 

 

chiedi a enzo

Sono sempre felice di sentile le persone che visitano il mio sito , e farò del mio meglio per rispondere alle vostre domande

Televisione digitale terrestre
Il passaggio al digitale è avvenuto, ma non senza problemi.   

Importanti novitą sul digitale terrestre a partire dal01-01-2013

News digitale terrestre gennaio 2013

Contributo Digitale terrestre

Come installare il decoder digitale terrestre esterno

Canali TV in digitale terrestre a Vittorio Veneto

Canali TV in digitale terrestre a Conegliano

Canali TV in digitale terrestre a Orsago

Calendario DDT in Sicilia e Calabria 2012

 


Approvato dall'Autorità per le garanzie sulle telecomunicazioni, il percorso per lo spegnimento delle tv terrestri analogiche la delibera stabilisce che le ventun reti nazionali saranno così suddivise: otto reti saranno analogiche, otto reti saranno dedicate alla conversione in tecnica di singola frequenza, cinque reti verranno messe a gara con criteri di massima apertura alla concorrenza.Il risultato raggiunto avvia un percorso di definitiva sistemazione delle radiofrequenze televisive in Italia.

 

Utilizzo delle antenne già esistenti
L'impianto d'antenna richiesto dal digitale terrestre è lo stesso già usato in precedenza e quindi già presente in tutte le abitazioni; alcuni impianti, particolarmente i più vecchi, possono però richiedere una revisione; in quanto se si amplifica uno scarso segnale analogico si ottiene un segnale analogico accettabile ma se si amplifica uno scarso segnale digitale si ottiene solo lo scarso segnale di prima per questo non è possibile ricevere il segnale digitale terrestre con antenne che ricevono poco segnale per esempio quelle antenne a forma di v che tutti conosciamo date in omaggio con i televisori analogici, sopratutto 14 pollici, o acquistate per pochi euro.

 


Problemi legati alla transizione
Per il normale spettatore lo svantaggio principale del digitale terrestre è dato dalla necessità di acquistare dei nuovi apparecchi atti alla sua ricezione. È possibile sostituire i propri televisori con nuovi modelli in grado di ricevere autonomamente le trasmissioni digitali oppure affiancare ai televisori già posseduti dei ricevitori esterni (decoder). Oltre che un costo in termini economici questo costituisce una difficoltà pratica per le persone che, come molti anziani, non hanno dimestichezza con la tecnologia: l'uso di una nuova televisione richiede un cambiamento di abitudini consolidate e l'uso di un decoder implica anche un telecomando in più.

 

Note tecniche

Il decoder digitale terrestre (DDT) permette la ricezione del segnale Tv digitale; un’evoluzione tecnologica del sistema televisivo che rende il televisore simile ad altri apparecchi elettrici di largo consumo che funzionano in maniera digitale. Attraverso l’adozione di un sistema di trasmissione numerico, questa tecnologia migliora la qualità delle immagini ed impedisce il verificarsi di interferenze, abbassamenti di livello o disturbi del segnale, come non accade con l’analogico. Inoltre l’offerta di canali disponibili per il proprio televisore aumenta grazie alla Tv digitale, che oltre ad una vasta serie di canali ad accesso libero (si calcola almeno il quintuplo dei programmi), prevede la possibilità di sfruttare schede prepagate per la ricezione di trasmissioni criptate e, in alcuni casi, l’accesso a servizi interattivi di vario tipo. Tra questi vantaggi va considerato poi il minor impatto ambientale, dal momento che il digitale terrestre richiede potenze di trasmissione inferiori rispetto alla Tv analogica con conseguente abbassamento dell’inquinamento elettromagnetico. Per usufruire del servizio non occorre cambiare televisore, sottoscrivere abbonamenti o installare antenne satellitari: basta disporre di un decoder digitale terrestre e della normale antenna per la ricezione analogica. Introdotto nel 2004 dalla cosiddetta Legge Gasparri dall’allora ministro delle telecomunicazioni, il passaggio al digitale terrestre dovrà obbligatoriamente essere completato entro il 2012.

 

Calendario DTT Calabria 2012

  • Dal 4 al 6 giugno Cosenza e provincia
  • Il 7 giugno Crotone e provincia
  • L' 11 giugno Catanzaro e provincia
  • Il 12 giugno parte ionica della provincia di Reggio Calabria
  • Il 15 giugno Vibo Valentia, Reggio Calabria

Calendario DTT Sicilia 2012

  • 11 e 12 giugno Isole di Ustica,Pantelleria, Linosa e Lampedusa
  • 15 giugno Messina e costa ionica della provincia,Isole Eolie
  • 19 giugno Catania, Caltanissetta, Enna, Ragusa,Siracusa e parte delle province.
  • 20 giugno Capo Passero e parte delle province di Ragusa e Siracusa.
  • 21 e 22 giugno Agrigento e provincia, parte delle province di Caltanissetta , Palermo e Trapani.
  • 2 luglio Trapani e provincia, Isole Egadi e parte della provincia di Palermo.
  • 3 luglio parte tirrenica provincia di Messina e parte provincia Enna e Catania.
  • 4 luglio Palermo e parte della provincia
d
Tweet